Esche avvelenate: intensificati i controlli sulle ciclabili che corrono parallele alla Sp186

Prestare attenzione

Data:

21 marzo 2024

Immagine principale

Descrizione

Un fenomeno deprecabile, che richiede al momento prudenza da parte dei padroni di cani e animali in genere. Nei giorni scorsi lungo la ciclabile che corre parallela alla Sp186 (cavalcavia) è stato rinvenuta una possibile esca avvelenata. Proprio oggi in data 21/03/2024 è pervenuta dal Dipartimento Veterinario ATS Città Metropolitana di Milano, la comunicazione relativa all’esame ispettivo eseguito sul campione di esca/boccone rinvenuto dalla Polizia Locale di San Martino in Strada, il cui esito non esclude la presenza di sostanze nocive. «Un fatto grave per il quale andremo a fondo – commenta il sindaco Andrea Torza -, la Polizia Locale è già al lavoro e nei prossimi giorni intensificherà i controlli, ma nel frattempo occorre prudenza da parte dei padroni dei nostri amici a quattro zampe. Abbiamo già provveduto a bonificare la zona in particolare nel punto di rinvenimento, e affisso l’opportuna cartellonistica dedicata». 
In caso di sospetti su eventuali bocconi o esche rinvenuti sul territorio, si invitano i cittadini a contattare le Forze dell’Ordine senza prendere iniziative o toccare le esche in modo imprudente.

A cura di

Ufficio Servizi Sociali

Piazza Unità d'Italia, 5, San Martino in Strada, Lodi, Lombardia, 26817, Italia

Telefono: 0371449820
Telefono: 0371449836
Telefono: 0371449832
Email: segreteria@comune.sanmartinoinstrada.lo.it

Pagina aggiornata il 19/07/2024