Il grande grazie del Comune alle associazioni: «A San Martino tutti sono indispensabili»

...

25/03/2019

Oltre quaranta le associazioni e gli enti che operano sul territorio comunale

Non una, non dieci, non quindici, ma più di quaranta. Tanti sono gli enti e le associazioni che operano a San Martino in Strada e alle quali l’Amministrazione Comunale ha voluto dire grazie lunedì 18 marzo durante una grande cena offerta a più di un centinaio di partecipanti. Un momento incredibilmente sentito, a tratti commovente, che ha messo in evidenza ancora una volta quanto siano le persone a fare la differenza in una comunità. A fare gli onori di casa il sindaco Luca Marini, che si avvia alla conclusione dei suoi dieci anni di mandato: «Abbiamo voluto invitarvi a cena per un momento conviviale - il discorso del primo cittadino ai presenti presso la mensa scolastica di via Aporti -, ma anche per dirvi un semplice, ma enorme, grazie. Grazie per interessarvi del prossimo. Grazie per la fiducia che avete riposto nel nostro operato. Grazie per le cose belle e utili che fate ogni giorno per il nostro paese. Grazie perché educate i nostri bambini e giovani ai valori positivi. Grazie per accompagnare tanti anziani e famiglie in situazioni di disagio. Grazie per offrire un'alternativa alla noia e alla tristezza e uno svago costruttivo che distragga dalle fatiche quotidiane. Grazie per rendere San Martino un paese migliore. Senza di voi poco o nulla di quello che fa l'Amministrazione funzionerebbe né avrebbe significato, e lo dico anche per le altre istituzioni presenti: i nostri sacerdoti, i Carabinieri di Cavenago, presenze davvero troppo preziose, insostituibili». San Martino è solo un piccolo puntino sulla cartina del mondo intero, ma… «Ricordate la storia dell'oceano fatto di gocce? Che se manca una goccia l’Oceano ne risente? Ecco, San Martino è più che altro una “pucia”, ma noi siamo le gocce e ciascuno di noi conta moltissimo: se qualcuno mancasse si sentirebbe subito e la “pucia” si asciugherebbe in fretta! Certo, è giusto e importante manifestare per la pace o contro i cambiamenti climatici, ma il gesto concreto di trasportare un anziano all'ospedale, raccogliere generi alimentari in giro per il paese, aiutare una famiglia che non ha da mangiare, occuparsi di un manipolo di ragazzini che giocano a calcio, è immediatamente concreto e positivo e incide direttamente sul miglioramento della qualità della vita delle persone, oltre a dare l’esempio agli altri». Nessun costo per le casse comunali, dato che la cena era stata inserita gratuitamente dalla ditta Volpi Gastronomia nel contratto d’appalto di refezione siglato due anni orsono. A servire ai tavoli sono stati proprio i consiglieri comunali e gli assessori: «Grazie per averci accompagnato in questa splendida avventura - le parole dell’assessore all’associazionismo Andrea Torza -: un periodo entusiasmante, pieno di sacrifici ma anche di soddisfazioni. Insieme siamo riusciti a diventare un esempio di altruismo, cercando di coinvolgere e aiutare quante più persone possibili. Tutti voi siete una risorsa importante e indispensabile: grazie di cuore perché con il vostro esempio ci insegnate tanto. La nostra politica è sempre stata quella di valorizzare il volontariato come risorsa preziosa: le associazioni non organizzano semplici manifestazioni, ma migliorano indiscutibilmente la qualità della vita e hanno spesso o un risvolto sociale inimmaginabile. Si è creato un clima di collaborazione disinteressata dove la politica non crea divisioni ma favorisce l’unità ed il raggiungimento degli obbiettivi utili a tutti. Un valore importantissimo da preservare, oggi e in futuro per chiunque amministrerà San Martino».