Tre sanmartinesi di caratura mondiale!

...

12/03/2019

Sarah Vignali, Eleonora Ferrari e Serena Taccetti ad Abu Dhabi in questi giorni per i giochi Special Olympics

In questa calda metà di marzo una speciale delegazione italiana si trova ad Abu Dhabi per partecipare ai giochi mondiali estivi. Sono ben 157 gli italiani partecipanti tra atleti (115), tecnici e delegati affiliati a Special Olympics, l’organizzazione internazionale che da oltre 50 anni favorisce l’attività sportiva di giovani e adulti con disabilità intellettive e conta oggi oltre 5.000.000 di atleti in tutto il mondo. Tra i 7.000 atleti partecipanti ad Abu Dhabi ci sono anche le sanmartinesi Sarah Vignali (del team lodigiano No Limits), atleta partner nella disciplina del volley unificato, la coach Eleonora Ferrari e l’head coach Serena Taccetti (entrambe del team ligure Eunike). «Siamo orgogliosi delle nostre ragazze - il commento del sindaco Luca Marini - perché grazie alla loro passione consentono a questi atleti speciali di vedersi ed essere visti per le loro abilità, non per la disabilità, e di far parte di un mondo di accettazione, comprensione, inclusività». Quello che Special Olympics e le tante associazioni ad essa affiliate svolgono regolarmente è un’opera fondamentale di integrazione e promozione umana, che l’Amministrazione comunale di San Martino ha sempre sostenuto negli anni mediante i giochi nazionali e internazionali che si sono svolti al Palazzetto dello Sport. Nel maggio 2019 inoltre il lodigiano tornerà ad organizzare i Play the Games, questa volta dedicati all’atletica e al badminton. 
Prima della partenza per gli Emirati, la delegazione italiana ha incontrato il presidente della camera Roberto Fico e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, oltre al presidente del CONI Gianni Malagò, a testimonianza della considerazione e dell’importanza che sono state riconosciute a questo movimento internazionale nel corso degli anni. I giochi godranno di una programmazione televisiva giornaliera sulla RAI sul canale Raisport + HD e in particolare, l’inaugurazione dei giochi prevista per il 14 marzo sarà trasmessa anche su una rete nazionale. «“Che voi possiate vincere, ma se non riusciste che possiate tentare con tutte le vostre forze” - conclude Marini -, è il giuramento dell’atleta Special Olympics, ma è anche l’augurio che tutti noi facciamo ai fantastici partecipanti a questi giochi, simbolo di un mondo che grazie ai sognatori e a tante persone semplici, ma straordinarie, può anche cambiare in meglio».

Gallery

ele sere
53761078_10219422614664681_4727406881356644352_n
53523379_10219424288586528_7275096075919163392_n
delegazione no limits