Dpcm 3 dicembre 2020

Disposizioni in vigore almeno sino all'11 dicembre 2020

Data:
04 Dicembre 2020
Immagine non trovata

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 3 dicembre contenente le nuove misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19 che saranno in vigore dal 4 dicembre 2020 fino al 15 gennaio 2021. Al momento la Regione Lombardia è ancora AREA ARANCIONE. Per tanto:

SPOSTAMENTO TRA COMUNI: sempre vietato. Stop anche il 25 e 26 dicembre e Capodanno, salvi gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero problemi di salute.

SPOSTAMENTO TRA REGIONI: stop dal 21 dicembre al 6 gennaio. Divieto di raggiungere le seconde case.

SOMMINISTRAZIONE: bar e ristoranti sono chiusi, ma possono effettuare l’asporto fino alle 22, con divieto di consumazione nelle adiacenze, o la consegna a domicilio senza limiti orari.

ATTIVITÀ SPORTIVA E MOTORIA ALL’APERTO: è consentita anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

PALESTRE, PISCINE, CENTRI BENESSERE E CENTRI TERMALI: sono sospese le attività fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative o terapeutiche.

CENTRI CULTURALI, CENTRI SOCIALI E CENTRI RICREATIVI: sono sospese le attività.

FESTE NEI LUOGHI AL CHIUSO E ALL’APERTO: sono vietate, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

ABITAZIONI PRIVATE: fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

FUNZIONI RELIGIOSE: si svolgono nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo.

MOSTRE, MUSEI E ALTRI ISTITUTI E LUOGHI DELLA CULTURA: sono sospesi i servizi di apertura al pubblico.

SCUOLE: il rientro in aula per le scuole superiori è previsto per il 7 gennaio, con il ricorso alla didattica digitale integrata con l’attività didattica in presenza.

ATTIVITÀ COMMERCIALI: gli esercizi commerciali e artigianali sono aperti, tranne sabato e domenica nei centri commerciali dove è consentita esclusivamente l’attività di farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai.

Allegati

Ultimo aggiornamento

Sabato 01 Maggio 2021