Una serata per commemorare, salutare e ringraziare...

Sabato sera in piazza del Popolo "...e quindi uscimmo a riveder le stelle"

Data:
22 Settembre 2020
Immagine non trovata

Una serata speciale per provare a chiudere un capitolo doloroso della nostra storia e cercare di guardare al futuro con fede e fiducia. Sabato sera l’appuntamento sarà speciale, perché all’ombra della Chiesa Parrocchiale si terrà un momento di commemorazione e ringraziamento. Un’iniziativa voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale e dalla Parrocchia: «Una serata per commemorare le vittime del Covid-19 - spiega il sindaco Andrea Torza -, ma che serve al tempo stesso a salutare tutti coloro che durante il periodo della pandemia non hanno avuto un adeguato commiato. Ma vogliamo anche ringraziare chi si è speso in prima persona per l’altro nel periodo più acuto dell’emergenza sanitaria, senza dimenticare che dobbiamo imporci di guardare al futuro con fede e fiducia, per continuare a essere comunità. Sempre rispettando il momento e il contesto in cui ci troviamo a vivere, abbiamo il dovere di provare ad andare avanti».

La serata di commemorazione inizierà alle 21: «L’organizzazione è in moto ormai da qualche settimana, con il prezioso contributo di don Davide Chioda e della parrocchia, ma anche delle associazioni e di tanti volontari che si stanno impegnando. L’artista sanmartinese Maria Luisa Abbiati ha anche realizzato un dipinto, la cui copia sarà lasciata a tutti come ricordo della serata».

Al termine dell’evento verrà posato un ulivo sul sagrato della Chiesa, a memoria delle vittime: «Un gesto simbolico molto forte: l’ulivo come segno di pace e di rinascita. Pace a chi ci ha lasciato e veglia su di noi, rinascita per chi è qui e deve ripartire». Lungo tutto l’arco della giornata ci saranno altre iniziative legate al tema: la Pro Loco alle 11 inaugurerà una mostra fotografica itinerante realizzata con le fotografie scattate dai sanmartinesi durante il lockdown, mentre alle 16 la Biblioteca “Don Milani” presenterà la raccolta di testimonianze del concittadino Cristian Bonatti.

Ultimo aggiornamento

Sabato 01 Maggio 2021