Festa della Repubblica: costituzioni a domicilio ai 18enni

Ma una sorpresa è prevista nella notte tra l'1 e il 2 giugno...

Data:
31 Maggio 2020
Immagine non trovata

Un piccolo pensiero per dare valore a una festa importante, che ci ricorda chi siamo e da dove veniamo. Preparativi in corso per la Festa della Repubblica, che si celebra il 2 giugno e mai come quest’anno assume un significato particolare. In questi giorni sono stati infatti consegnati direttamente a casa ai nati nel 2001 trentadue volumetti della Costituzione Italiana, accompagnati da una lettera del sindaco Andrea Torza. «Abbiamo pensato di regalare una copia della Costituzione ai ragazzi che hanno già compiuto 18 anni perché crediamo fortemente che conoscerla sia un po’ come avere una mappa delle strade da scegliere - le parole del sindaco -, come una bussola per decidere dove andare o come leggere un racconto in cui le strade di ciascuno viaggiano a fianco di quelle degli altri. Strade che puntano tutte alla stessa meta, il bene comune». In questi mesi di quarantena non ci è stato chiesto di fare chissà cosa, ma quanto ci è costato rinunciare alle nostre libertà? «Probabilmente abbiamo compreso tutti di quanto fossimo fortunati senza saperlo, soprattutto le generazioni come la mia e le successive che sono cresciute dando per scontato il valore della libertà. Che invece non lo è». Ecco perché, nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, verrà anche organizzata un’iniziativa per celebrare la Festa della Repubblica: «Abbiamo consegnato ieri di persona le Costituzioni - spiegano i consiglieri Stefano Gattelli e Christopher Saccomani, che hanno seguito da vicino l’evento -, ma al tempo stesso stiamo imbastendo una piccola iniziativa che sarà disponibile online per tutti, coinvolgendo più associazioni del paese. Appuntamento a lunedì notte».

Ultimo aggiornamento

Sabato 01 Maggio 2021