Poste e Pensione: quando ritirare?

...

26/03/2020

Le Poste di San Martino saranno a disposizione il 27, 30 marzo e 1 aprile

Il piano dedicato di Poste per il pagamento nel corrente mese delle pensioni (mese di aprile) prevede l’apertura di seguito dettagliata. 
L'Ufficio Postale sito in VIA VITTORIO EMANUELE II 16 rispetterà le seguenti aperture: 27, 30 marzo e 1 aprile dalle 8.20 alle 13.35 
Poste italiane adotterà misure di programmazione dell'accesso agli sportelli dei soggetti titolari del diritto alla riscossione delle prestazioni suddette idonee a favorire il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19, consentendo l’accesso anche nell'arco dei giorni lavorativi precedenti al mese di competenza delle prestazioni medesime. 
In particolare, il calendario relativo alle pensioni del mese di aprile è il seguente: 
I cognomi:  
• dalla A alla D giorno 1 (27 marzo)
• dalla E alla O giorno 2 (30 marzo)
• dalla P alla Z giorno 3 (1 aprile)
La lista degli Uffici Postali abilitati al pagamento delle pensioni e le relative informazioni sulle giornate di apertura sono disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e al numero verde 800003322. Coloro che non possono evitare di ritirare la pensione in contanti dovranno pertanto presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista precisando che sarà possibili ritirare la pensione anche in un Ufficio postale diverso rispetto a quello di radicamento. 
Ciascun cliente è invitato ad entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili.

RACCOMANDATE, PACCHI E MULTE AL DOMICILIO: 
Con l’obiettivo di andare incontro ai propri clienti e salvaguardare la salute di dipendenti e collettività, in ottemperanza a quanto stabilito dal Decreto Legge n. 18 del 20 marzo 2020 (cd. “Cura Italia”), raccomandate, pacchi assicurati e notifiche a mezzo posta (come atti giudiziari e multe) verranno ancora recepitati su tutto il territorio nazionale. 
Cambia però la modalità di consegna. In questi casi, nello specifico: per le raccomandate, i pacchi e in generale tutta la posta assicurata varrà la firma apposta dall’operatore. Quest’ultimo, comunque, una volta arrivato a destinazione, e prima di consegnare il pacco, si dovrà assicurare della presenza del destinatario o della persona abilitata al ritiro nel luogo indicato come indirizzo.