San Martino aderisce a “Go Blue”

...

20/11/2019

Il municipio stasera si colora di blu per i diritti dei bambini

Questa sera alle 18 il Municipio si colorerà di blu. L’Amministrazione Comunale ha aderito all’iniziativa “Go Blue” dell’Unicef, per celebrare la Giornata mondiale dell’infanzia e i 30 anni dall’approvazione da parte delle Nazioni Unite della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un modo per sensibilizzare sul tema, anche perché la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato al mondo (è stata ratificata da 196 Stati, per l’Italia con Legge n. 176 del 27 maggio 1991) e in 30 anni è stata determinante nel migliorare la vita di moltissimi minorenni in tutto il mondo. «Il rapporto di San Martino con Unicef è sempre stato molto forte - commenta l’assessore Aldo Negri -: siamo stati il primo comune lodigiano ad aderire al progetto “Pigotte”, donando una piccola bambola di pezza ad ogni bambino registrato all’anagrafe, ma siamo stati anche i primi a livello provinciale a consegnare le cittadinanze onorarie ai bambini nati da genitori stranieri regolarmente residenti nel nostro paese come vuole l’iniziativa Unicef “Io come tu”. Questo per un motivo semplice: i bambini vincono su tutto, sono il nostro investimento per un futuro migliore, e soltanto difendendoli uno per uno possiamo sperare che diventino adulti maturi e generosi, capaci di combattere le ingiustizie sociali ed economiche, di gridare forte il nome della pace ogni volta che ce ne sarà bisogno». Quando il presidente provinciale dell’Unicef Giampaolo Pedrazzini ha chiesto la disponibilità ad aderire anche a “Go Blue” non c’è stato alcun dubbio da parte del Comune: «Grazie all’aiuto dei consiglieri Christopher Saccomani e Stefano Gattelli e del presidente della Pro Loco Giorgio Sommariva siamo riusciti a trovare in poche ore un modo per illuminare di blu il nostro comune a costo zero». Alle 18 dunque il palazzo municipale di piazza Unità d’Italia si colorerà interamente e rimarrà così tutta notte: «Con il pensiero rivolto anche a tutti i bambini sul pianeta che ancora oggi non hanno tutte le fortune che abbiamo noi: ogni giorno nel mondo muoiono in media 15.000 bambini sotto i 5 anni, più di 800 muoiono ogni giorno a causa di malattie diarroiche legate alla carenza di acqua potabile e servizi igienici e sanitari, nel 2017 la sola malaria ha causato 266.000 morti sotto i 5 anni. Rendiamoci conto di quanto noi siamo fortunati, e di quanto anche a noi spetti fare la nostra piccola o grande parte per i bambini di San Martino e di tutto il mondo».