Il Diario

...

L'opera giorno per giorno

• Venerdì 31 luglio | Portale d’ingresso cantiere “Case Contadine” 
Non è uno stargate, e nemmeno l’impalcatura per l’insegna d’ingresso alla nuova ciclo pedonale in fase di realizzazione. In questi giorni è stato costruito, all’ingresso del cantiere in zona ovest “Case Contadine”, un portale in legno, sotto il quale devono obbligatoriamente passare i mezzi in opera. Il portale rappresenta un riferimento utile a mantenere con i mezzi d’opera un’altezza di sicurezza rispetto ai cavi dell’elettrodotto areo che attraversa l’area.

 

• Giovedì 30 luglio 2020 | Posati gli scatolari per il colo di irrigazione 
Nella giornata di oggi sono stati posati gli scatolari sull’attraversamento del colo irriguo che corre sotto il cavalcavia e interseca perpendicolarmente la futura a pista ciclabile e pedonale. Attorno ai manufatti è stato steso del frantumato, inoltre è proseguita la pulizia dell’area adiacente la ferrovia, nel punto in cui sarà posizionata la rampa di varo del monolite da spingere sotto i binari.

 

 

• Mercoledì 29 luglio 2020 | Incontri di coordinamento con gas e telefonia
Il lavori sono proseguiti negli ultimi giorni con la realizzazione del tracciato che vedrà sorgere in futuro la pista ciclopedonale. In questi giorni si sono anche tenuti gli incontri di coordinamento con gli enti del gas e della telefonia per la verifica dei tracciati e del posizionamento dei sotto servizi.
Inoltre sono stati posizionati due elementi prefabbricati per l’estensione del colo che incrocia perpendicolarmente la ciclabile in zona Est "Sesto Pergola".

 

• Giovedì 23 luglio 2020 | Continuano i lavori per la pulizia delle aree
Sono a buon punto i lavori di pulizia delle sponde Est e Ovest della ciclopedonale che collegherà le “Case Contadine” alla frazione Sesto Pergola. Negli ultimi giorni la ditta incaricata ha proseguito con le lavorazioni, tanto che in entrambi i tratti comincia ad essere riconoscibile il tracciato dell’opera. 
Nella giornata di giovedì l’Amministrazione Comunale ha effettuato un sopralluogo sul posto assieme al responsabile comunale dell’Ufficio Tecnico Ing. Massimo Boselli, al coordinatore della sicurezza Ing. Arch. Paolo De Vizzi, al Direttore dei Lavori Ing. Giulio Terzini e al responsabile della tratta di Rete Ferroviaria Italiana, per condividere e perfezionare il crono programma dei lavori. In particolar modo è stato affrontato il tema della realizzazione dei sostegni ai binari durante le operazioni.
Nel pomeriggio si è svolta anche una video conferenza con l’azienda Bord di Padova, specializzata in bonifica bellica sistematica, che dovrà effettuare la seconda fase dell’indagine bellica nel momento in cui sarà necessario scavare sotto i binari per inserire il manufatto in calcestruzzo.

• Mercoledì 22 luglio 2020 | Lavori sulla sponda Est
Dopo l’inizio delle operazioni nella zona Ovest in frazione Sesto Pergola, i lavori per la pulizia generale dell’area che vedrà sorgere la pista ciclopedonale sono proseguiti anche nella zona Est in zona Case Contadine. L’azienda sta provvedendo a rendere accessibile l’area per la messa in opera dei macchinari e per consentire poi di tracciare il percorso della ciclopedonale. 
 

 

• Lunedì 20 luglio 2020 | Partono i lavori per la realizzazione della pista ciclopedonale con annesso sottopasso ferroviario
Sono partiti stamattina i lavori per la realizzazione del sottopasso ciclopedonale alla ferrovia, che collegherà il centro abitato di San Martino in Strada alla frazione Sesto Pergola. Un’opera importante, forse la promessa più importante contenuta nel programma elettorale, sicuramente uno degli investimenti più significativi degli ultimi dieci anni in termini economici: «Finalmente ci siamo - le parole d’esordio del sindaco Andrea Torza -, finalmente cominciano i lavori di un’opera voluta, attesa e desiderata da tanto tempo. Non abbiamo mai nascosto che quella del sottopasso ferroviario fosse una priorità: i binari di fatto rappresentano una barriera fisica che separa due zone del paese, e il tessuto urbanistico in zona Sesto diventa sempre più significativo. Senza contare l’importanza della mobilità ciclabile visto che con questa opera, unita al sottopasso ciclopedonale alla via Emilia realizzato nel 2009, San Martino sviluppa un percorso ciclopedonale che può estendersi fino ai comuni della bassa lodigiana». L’iter per la realizzazione è stato lungo e complesso: «Ci sono voluti anni per la progettazione, per un confronto costante con un ente complesso come Ferrovie e per l’accantonamento delle risorse. E a questo proposito non posso non ringraziare le amministrazioni che mi hanno preceduto e in particolar modo l’ex sindaco Luca Marini, che ha gettato le basi per questa opera. Negli ultimi mesi, nonostante l'emergenza sanitaria e altre avversità, abbiamo pigiato forte il piede sull’acceleratore e ora siamo pronti a partire». Il costo complessivo dell’opera previsto è di circa un milione di euro: «Non accenderemo mutui, ma i soldi sono già a disposizione del Comune, frutto degli accantonamenti resi possibili dell'avanzo di gestione. L’opera quindi è già interamente finanziata». Ma come sarà il sottopasso? «Una pista ciclopedonale partirà dalle “Case Contadine” e correrà parallela ai piedi del cavalcavia della Sp186 - spiega l’assessore ai lavori pubblici Cristian Livraghi -, mentre in corrispondenza dei binari verrà realizzato un sottopasso che porterà in zona Sesto Pergola, con un tratto ciclopedonale che si unirà a quello già presente nella frazione». Ad eseguire i lavori le ditte Colombo Severo e Svam, unite in un raggruppamento temporaneo di imprese: «Quello di realizzare un sottopasso ferroviario è un intervento tecnicamente complesso. Se tutto andrà per il verso giusto, se le condizioni climatiche saranno favorevoli, i lavori dovrebbero concludersi a primavera». Come per tutte le grandi opere sanmartinesi, verrà realizzata una comunicazione ad hoc per l’opera: «Come per il rifacimento di via Vittorio Emanuele II o l’ampliamento della scuola - conclude il sindaco -, anche questa volta prevediamo di aggiornare costantemente la cittadinanza sull’andamento dei lavori attraverso i nostri canali d’informazione. Creeremo una sezione apposita sul nostro sito comunale, nella quale sarà possibile prendere visione dell’intero progetto e ovviamente sarà possibile anche seguire l’aggiornamento dei lavori attraverso video, foto e approfondimenti. Si tratta di un’opera strategica dal valore davvero grande, non solo per San Martino ma per tutto il territorio lodigiano».

 

Gallery

Sottopasso1
Sottopasso4
Sottopasso6
Sottopasso7
Sottopasso3
Sottopasso2
Sottopasso5
DJI_20200722_100421_453
WhatsApp Image 2020-07-23 at 15.09.15
45dd9476-c081-418e-9f80-89c538608839
d0b0aeb5-2706-4bf3-ac6f-6fc0571dff56
WhatsApp Image 2020-07-30 at 16.46.30 (2)
ec80122c-abd3-4fc8-884c-7cb69fef24d4 2